By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

Luis Carballo, euronews: “Miguel Ángel Moratinos è un esperto dei negoziati tra palestinesi e israeliani. Per 7 anni è stato inviato speciale dell’Unione europea per il Medio Oriente. Ha vissuto in prima persona tutte le fasi del processo di pace, con i suoi alti e bassi, incontrando i principali protagonisti. Signor Moratinos grazie per essere qui a Euronews. So che parlare di un personaggio controverso come Ariel Sharon è sempre difficile. Secondo lei in che modo le decisioni di Sharon sia sul piano militare che su quello politico hanno in qualche modo inciso sull’attuale situazione in Israele?”Miguel Ángel Moratinos: “Si tratta di una figura controversa, come lei stesso ha sottolineato, sarà la storia a giudicarlo ad esempio i casi dei campi profughi palestinesi in Libano di Sabra e Shatila. Nessuno può dimenticare il massacro avvenuto nel 1982. Non è sempre stato a favore di negoziati avviati dopo gli Accordi di Oslo, appogiando l’espansione degli insediamenti e provocando con il suo arrivo sul Monte del Tempio l’inizio della seconda Intifada. Quando ha assunto la carica di Primo Ministro ha iniziato ad appoggiare gli accordi di pace.”euronews: “La sua morte segna la fine di un’era? Era uno di quei leader israeliani forgiati dalla guerra.”Miguel Ángel Moratinos: “Spero! Finora, quasi tutti i primi ministri sono passati dall’esercito e dalle forze israeliane. Era un segnale di sicurezza, un sentimento che continua a dominare nella politica israeliana. Si è vero, con la scomparsa di Ariel Sharon inizia una nuova pagina.”euronews: “Come è stato Ariel Sharon al tavolo delle trattative?”Miguel Ángel Moratinos: “Aveva una doppia personalità. Quando l’ho incontrato era sempre cordiale. Mi ricordo che mi ha ricevuto in modo molto caloroso nella sua fattoria nei pressi di Gaza. Un’atmosfera rilassata e amichevole. E poi era un uomo molto energico che ha preso decisioni davvero difficili.”euronews: “Sharon è considerato il fondatore del movimento dei coloni nei...