By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

Come era facile immaginare, i lavori dell'ultima seduta del Consiglio Comunale di Favara, circa l'approvazione degli equilibri di bilancio, provocano le reazioni degli schieramenti politici locali. Agli inviti alla riflessione del Coordinatore Provinciale del PdL, Bosco e alle dichiarazioni dello stesso sindaco, Manganella se ne aggiungono altri. "Al primo banco di prova politico, è emersa, , la vera natura della coalizione che "ufficialmente" regge le sorti del primo cittadino". Questo è quanto scritto in una nota dal Consigliere Comunale di Ripensare Favara, Filippo Ceresi. "Questo episodio -- continua Ceresi - testimonia come un Sindaco senza un partito di riferimento e né affinità con i diversi gruppi che lo hanno eletto può riuscire a barcamenarsi tra marce, microfoni e missioni all'estero, ma alla fine, rimane vittima del suo individualismo o dell'autoreferenzialità della sua Giunta. Sull'argomento intervengono anche i 9 Consiglieri Comunali che mercoledì scorso hanno sostenuto le variazioni proposte dall'Amministrazione. In una nota i Consiglieri, Nobile, Milioti, Rizzuto, Valenti e Vella del PdL, Matina del PID, Chianetta di Per Favara, Caramazza di Primavera Favarese e Milioti del MpA. I 9 nella nota evidenziano perplessità, "Ma -- scrivono - abbiamo cercato un confronto costruttivo, mirato ad una crescita e ad un'inversione di marcia. Riteniamo -- continuano - che la proposta di variazione presentata dal dirigente alle finanze andava sostenuta anche per le somme che sono state emendate; quelle somme -- aggiungono i 9 consiglieri - sarebbero servite al ripristino della piscina e del palazzetto comunali, strutture di eccellenze della nostra città che a causa della sottrazione delle somme potrebbero essere strappate definitivamente alla pubblica fruizione". Intanto soddisfazioni per l'approvazione delle variazioni al bilancio esprime il Presidente del Consiglio, Leonardo Pitruzzella, assente in Aula mercoledì scorso in quanto all'estero...